Erano accusati di falso e truffa, assolti 2 uomini e 4 donne

Il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Iacopo Mazzullo, ha assolto sei imputati finiti a processo per falso e truffa. Si tratta di: Calogero Alotto, 47 anni; Paolo Vicari, 52 anni; Silvia Alotto, 48 anni; Filomena Amico, 69 anni; Rosaria Condello, 46 anni; Valeria Mangiavillano, 46 anni, tutti di Palma di Montechiaro. Il pubblico ministero, a conclusione della requisitoria, aveva chiesto la condanna a un anno e sei mesi di reclusione ciascuno.

Gli imputati erano accusati di avere messo in piedi una cooperativa “fantasma” con finti dipendenti che, attraverso la realizzazione di un progetto di un museo antropologico, per la produzione dell’olio di oliva, avrebbe ottenuto, dal 2000 al 2014, sussidi pubblici dall’Inps e dalla Regione quantificati per complessivi 485mila euro.