Era accusato di avere evaso l’Irpef: assolto imprenditore

I giudici della Corte di Appello di Palermo, accogliendo il ricorso del difensore, l’avvocato Emilio Dejoma, hanno cancellato la condanna a un anno di reclusione inflitta in primo grado, e assolto “perchè il fatto non sussiste”, l’imprenditore Giovanni Scibetta, 65 anni, di Favara, accusato di avere omesso il pagamento dell’Irpef, per quasi 65mila euro.

L’imprenditore, in qualità di socio liquidatore della “Fratelli Scibetta Srl”, ditta che si occupa del commercio di bevande, in un controllo eseguito dalla Guardia di finanza nel 2018, fu indagato per non avere presentato la dichiarazione annuale relativa all’imposta sui redditi per il 2012.