Emergenza Covid, dal libero consorzio 900mila euro per le scuole superiori

Il Libero Consorzio assegna circa 900 mila euro ai 24 Istituti Superiori di secondo grado della provincia per le spese ipotizzabili che dovranno affrontare nel corrente esercizio
finanziario per l’anno scolastico 2021/2022, legate o comunque riconducibili all’emergenza
COVID-19. Queste spese riguardano le spese di sanificazione, per l’acquisto di materiale
igienico-sanitario, per la piccola manutenzione quale tinteggiatura e muratura e per
l’acquisto di dispositivi di protezione individuale.
“Queste somme sono state erogate indipendentemente dal fondo delle spese- si legge in una nota- che questa Amministrazione assegna annualmente a tutti gli Istituti di pertinenza provinciale per assicurarne la continuità dei servizi amministrativi.”
Come comunicato ai Dirigenti scolastici degli Istituti Superiori, gli importi sono
liquidati nella misura del 70% della somma richiesta, mentre il restante 30% sarà liquidato
ad avvenuta rendicontazione delle spese effettivamente sostenute.
“Grazie all’approvazione del Bilancio di previsione, dichiara il Commissario Straordinario Vincenzo Raffo, il Libero Consorzio è nelle condizioni di assicurare il regolare inizio delle attività scolastiche anche sotto il profilo sanitario assegnando adeguate risorse per affrontare il perdurare dell’emergenza da Civid-19. E’ chiaro che il ritorno in presenza degli studenti deve avvenire garantendo condizioni di estrema sicurezza e le somme individuate nel bilancio provinciale serviranno ad affrontare con serenità questa fase della pandemia”.