Elettrodomestici Papino, sciopero ad oltranza dei lavoratori

La Filcams torna in piazza, con tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori iscritti e non iscritti della società Papino Elettrodomestici Spa, per rivendicare i diritti violati e, in solidarietà degli 83 lavoratori per i quali si è chiusa con esito negativo la procedura di licenziamento presso l’Ufficio del Lavoro di Catania giorno 12 scorso.

“Nella stessa data e congiuntamente a Cisl e Uil – si legge in una nota della Cgil – abbiamo messo a verbale, con i rispettivi
responsabili di categoria Regionali della procedura, e confermato il già proclamato sciopero ad oltranza dei lavoratori Papino Elettrodomestici Spa. L’azienda nonostante i numerosi solleciti continua ad essere inadempiente rispetto all’erogazione degli stipendi  segnatamente Luglio, Agosto e 14^ mensilità; rimane indisponibile all’utilizzo degli ammortizzatori sociali proposti dai sindacati e non mostra alcuna disponibilità al dialogo sindacale, nonostante le nostre richieste inoltrate da mesi. I lavoratori e le lavoratrici non si arrendono e continueranno la lotta sino al raggiungimento degli obbiettivi rivendicati”.