Eccellenza, si parte domenica con la Coppa “Miccichè”: Licata e Canicattì si preparano al derby

“Eccellenza col botto”: l’overture del massimo campionato regionale di calcio sarà la sfida dell’anno, tra le due formazioni più attrezzate per vincere il torneo, Licata e Canicattì. Si parte domenica 26 agosto alle 16 al Dino Liotta, quando al cospetto della blasonata squadra gialloblu’ del presidente Danilo Scimonelli si presenterà il Canicattì di mister Nicola Terranova. E sarà sfida di fuoco.

Unica incognita sarà la presenza del pubblico di fede canicattinese visto che in passato l’osservatorio provinciale ha vietato la trasferta alla tifoseria ospite a causa di alcuni “screzi” del passato tra ultras biancorossi e gialloblu’. La decisione sarà ufficializzata dalla Prefettura nei prossimi giorni ma sembra che si tratterà ancora di una gara a rischio e quindi non ci dovrebbe essere il pubblico canicattinese. Stessa cosa, se confermata all’andata, accadrà al ritorno, il 2 settembre in quel di Canicattì (pare che l’esordio sarà al Carlotta Bordonaro nonostante la società del presidente Angelo Licata abbia scelto di disputare le partite casalinghe al “Saraceno” di Ravanusa, da poco dotato di manto in erba sintetica).

Le due squadre si stanno preparando per raggiungere la perfetta forma fisica ed atletica. Solo qualche giorno di stop per ferragosto e subito nei ranghi per non perdere la necessaria concentrazione.

Il Canicattì ha disputato già 4 amichevoli: dopo aver battuto per 4 a uno l’Equipe Sicilia e per tre a zero il Kamarat, la formazione allenata da mister Nicola Terranova ha sconfitto sia la Sancataldese (uno a zero) e con lo stesso punteggio (rete di Polito su rigore), l’Enna, formazione che milita nel campionato di Promozione. La gara si è disputata sul velluto in erba sintetica dello stadio “Saraceno” di Ravanusa. Il test più importante è stato quello giocato in trasferta al “Valentino Mazzola” di San Cataldo contro la Sancataldese di Giuseppe Mascara. Anche questa sfida è stata vinta dai biancorossi, grazie alla rete del solito Agostino De Luca (assist di Di Mercurio). E’ stato un valido test per consentire di testare le condizioni fisiche di tenuta e tecniche di entrambe le squadre, che malgrado il forte caldo hanno fatto vedere qualche buona trama di gioco.

Dall’altra parte il Licata, allenato da Giovanni Campanella ha fatto vedere cose buone nei test amichevoli finora disputati. Era prevista una amichevole di lusso col Gela ma la società nissena ha dovuto annullare la gara. Pertanto la squadra ha svolto una normale seduta di allenamento che si è conclusa con una partitella in famiglia.

Oggi, 19 agosto l’ultima amichevole in programma, prima della coppa Italia del 26, contro il Marina di Ragusa. Le sedute di allenamento si svolgono dalle 9 e alle 17.