Eccellenza, sarà subito derby tra Licata e Canicattì

Sarà subito derby tra Licata e Canicattì nella nuova avventura del torneo di Eccellenza. Le due squadre agrigentine, che ambiscono a vincere il campionato, si scontreranno già domenica 26 agosto, per l’overture del torneo, cioè la Coppa Italia, memorial “Gianfranco Provenzano”.

 

La terza società agrigentina ammessa al massimo campionato regionale, cioè il Pro Favara, esordirà invece contro il Mussomeli.

Ieri la Lega sicula, presieduta dall’agrigentino Santino Lo Presti, ha diffuso la composizione dei gironi di Eccellenza e saranno queste tre le società agrigentine, su un totale di 16 ammesse, a disputare il prossimo torneo, che inizierà il 9 settembre. Lo scorso campionato erano 4 ma il Kamarat è retrocesso in Promozione. Nessun’altra società agrigentina ha fatto richiesta di ripescaggio. Le tre compagini agrigentine sono già a lavoro da qualche settimana. Il ritiro precampionato del Licata calcio è iniziato ormai da 10 giorni.

“Abbiamo iniziato la preparazione atletica – dice il presidente della società gialloblu’, Danilo Scimonelli – per poter essere pronti alla prima gara, che sarà quella di Coppa con il Canicattì. Faccio i miei complimenti alla squadra canicattinese – aggiunge – per la scelta dell’allenatore, Nicola Terranova che è uno dei migliori della Sicilia. Noi abbiamo deciso di riconfermare Giovanni Campanella che lo scorso anno ha fatto un lavoro straordinario arrivando a vincere la Coppa Italia e ci ha fatto chiudere il torneo al secondo posto”.

L’obiettivo dichiarato della società è quello di vincere il campionato e fare il salto di categoria. “Abbiamo un obiettivo – aggiunge Scimonelli – quello di migliorare il secondo posto dello scorso anno. Non sarà facile perché ci sono avversari agguerriti e tra questi ritroviamo con piacere la novità del Sant’Agata, inserita nel nostro girone. Una squadra che abbiamo incontrato lo scorso anno in finale di Coppa Italia  e di cui apprezziamo la serietà e l’organizzazione”.

Altra squadra protagonista  del campionato di Eccellenza sarà il Canicattì di mister Nicola Terranova. L’allenatore ex Gela parla di obiettivi: “Il primo – spiega il mister – è quello di migliorare la performance dell’anno scorso, diminuire il gap con la prima e la seconda. Io sono un allenatore da “campo”, innamorato del mio lavoro. Sono convinto che con il lavoro assiduo si può sempre sorprendere chiunque”. Mister Terranova parla anche dei potenziali concorrenti. “Il Licata è la squadra che ha lavorato meglio in fase di mercato. Tutte le altre squadre, compreso il Canicattì si sono migliorate, come il Mazara e Dattilo e potrebbe esserci anche la sorpresa. Prevedo un campionato più tosto – aggiunge mister Nicola Terranova – rispetto a quello dell’anno scorso, molto limitato nel senso che c’erano soltanto due squadre che avevano uno step rispetto agli altri superiore. Quindi credo che dopo il Licata ci siamo anche noi”.