Dissequestrata una porzione del Porto turistico “Marina di cala del Sole”

LICATA. I giudici del Tribunale di Agrigento hanno confermato il dissequestro di una parte del porto turistico Marina di Cala del Sole. Si tratta dei beni che nel corso del tempo erano stati venduti dalla società Iniziative immobiliari a diversi privati che li avevano acquistati con rogito notarile in proprietà superficiaria.

Ad ottenere il dissequestro sono stati: Alessandro Ignazio Giacchino, Giuseppe Amato, Patrizia Fazio Tirrozzo, ed i coniugi Eugenio Guagenti e Vincenza Amato, tutti assistiti dall’avvocato Daniele Cammilleri.

La vicenda giudiziaria ha avuto inizio nello scorso marzo, quando le cabine marittime ed i posti barca vennero sottoposti a sequestro preventivo da parte del giudice per le indagini preliminari di Agrigento, su richiesta della Procura della Repubblica, a seguito della decadenza della concessione demaniale per l’intero porto turistico disposta dalla Regione Siciliana nei confronti della società Iniziative immobiliari.