Dune, l’attesissimo film di fantascienza da oggi al cinema

Oggi arriva nelle sale italiane il film Dune diretto da Denis Villeneuve, con Timotheé Chalamet, Rebecca Ferguson, Oscar Isaac, Josh Brolin (Gurney Halleck), Stellan Skarsgård (Barón Harkonnen), Dave Bautista (Glossu «Bestia» Rabban), Zendaya (Chani), David Dastmalchian (Piter De Vries), Stephen Henderson (Thufir Hawat), Charlotte Rampling (reverenda madre Mohiam), Jason Momoa (Duncan Idaho) e Javier Bardem (Stilgar).

Questo film è solo la prima parte del romanzo da cui trae ispirazione, Dune di Frank Herbert, scritto nel 1964.

In modo il più possibile fedele all’opera di Herbert, Dune narra il viaggio di un eroe mitico che deve sopportare un enorme peso emotivo. Paul Atreides (Timotheé Chalamet), infatti, è un giovane molto brillante nato con un destino più grande della sua immaginazione. In questa epopea dovrà viaggiare verso il pianeta più pericoloso dell’universo, il pianeta Arrakis, meglio noto come Dune, per assicurare un futuro alla sua famiglia e alla sua gente. In un mondo desertico, dove vermi giganti divorano uomini e l’acqua è preziosa come l’oro, il pianeta Dune è in guerra. Due stirpi si contendono il potere: gli Atreides, con Paul come leader, e gli Harkonnens, una vera e propria incarnazione del male. La posta in gioco è una sostanza, la “spezia”, che permette di viaggiare nel tempo e nello spazio e di conferire a ogni individuo delle capacità sovraumane.  Solo coloro che riusciranno a dominare le proprie paure potranno sopravvivere.

Dune è stato presentato lo scorso 3 settembre Fuori Concorso alla 78a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, dove è stato accolto calorosamente dal pubblico e ampiamente dalla critica che ne ha apprezzato la sceneggiatura, gli effetti speciali e i costumi. Infatti Dune, rispetto ai due precedenti adattamenti cinematografici (Dune  di D. Lynch e la miniserie I figli di Dune del 2003) risulta più calibrato e senza ombra di dubbio più fedele al romanzo da cui trae ispirazione. Seppure le atmosfere, per certi versi, sembrano lugubri, a prevalere è la sontuosità delle musiche di Hans Zimmer che con i cori berberi dominano quasi tutto il sonoro rendendo le immagini molto suggestive e cariche di emotività.

Dune è il film più atteso di questo 2021 e del periodo pandemico. Da oggi, 16 settembre, sarà proiettato presso il Cinema Concordia di Agrigento.  Orario spettacoli: 17:30-20:00-22:30.