Droga: domiciliari per due insospettabili studenti racalmutesi

CANICATTI’. I carabinieri della compagnia di Canicattì, hanno “beccato” in pieno centro due insospettabili studenti di Racalmuto con un etto di marijuana. Una pattuglia dei militari dell’Arma, impegnata nell’ordinario servizio di prevenzione, ha notato due giovani a bordo di un’auto che stavano compiendo anomale manovre, come se volessero eludere i controlli.

Secondo quanto hanno fatto sapere i carabinieri, è iniziato da lì il pedinamento. I fermati non hanno opposto resistenza, essendo quasi increduli per il controllo dicendo di trovarsi a Canicattì per una semplice passeggiata. Scatta la loro immediata perquisizione e subito salta fuori da sotto il sedile dell’auto, un grosso involucro contenente circa un etto di “Marijuana”.

Dai primi accertamenti – spiegano i carabinieri –  la sostanza stupefacente sequestrata, è risultata di ottima qualità ed avrebbe potuto fruttare, se rivenduta al dettaglio, alcune centinaia di euro”. Per i due insospettabili studenti, entrambi 20enni, racalmutesi, sono pertanto scattate le manette ai loro polsi con l’accusa di “Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti” e su disposizione della Procura della Repubblica di Agrigento, sono stati ristretti agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

In città anche i carabinieri hanno intensificato le attività di contrasto al fenomeno dello spaccio che soprattutto nel fine settimana è molto intenso visto che ci si prepara alla movida e si fa uso di sostanze stupefacenti.