Dodici rifugiati ucraini saranno accolti a Sant’Angelo Muxaro.

 Dodici rifugiati ucraini, da venerdì , 24 giugno,  saranno accolti a Sant’Angelo Muxaro. Provenienti dai territori orientali del paese, in fuga dalla guerra, le dodici persone – donne e bambini – saranno alloggiate in una struttura nuova, dotata di ogni confort, sotto la cura e la responsabilità dell’Amministrazione Comunale. “Tutta la comunità di Sant’Angelo Muxaro – dice Beniamino Biondi, delegato per l’emergenza Ucraina- ha accolto con grande favore questa iniziativa di solidarietà che esprime sentimenti di vicinanza con un popolo ferito, e si attende con grande entusiasmo che queste persone possano conoscere le bellezze del piccolo e prezioso borgo integrandosi a un’esistenza fatta di giusta serenità, soprattutto per i bambini più piccoli.” Nel pomeriggio, alle, nella sala consiliare, il Sindaco e l’Amministrazione Comunale, con la presenza dei cittadini, svolgeranno una cerimonia formale di benvenuto dei dodici rifugiati, cui seguirà una piccola festa con l’accoglienza nei nuovi alloggi. “Ringrazio il Sindaco di Sant’Angelo Muxaro, Angelo Tirrito, che sin da subito con la sua Giunta si è messo a disposizione offrendo disponibilità di alloggi e di cura, aderendo alla rete spontanea dei primi cittadini che in questi mesi si sono spesi concretamente per sostenere le ragioni del popolo ucraino- continua Biondi-. Un segnale che ancora di più premia un’intera comunità, accettando un numero così elevato di rifugiati.  Un doveroso ringraziamento a Gabriele Moncada, per la Fondazione AGireinsieme, che ha offerto un necessario supporto alla realizzazione di questa accoglienza e che continuerà a sostenere, insieme al Comune, le necessità per garantire una vita dignitosa agli ucraini presenti, nel solco della solidarietà già espressa in questi mesi con importanti iniziative”.