Dissequestrato e riaperto centro raccolta rifiuti ferrosi

Dissequestrato e restituito al legittimo proprietario il centro di raccolta di materiali ferrosi, e rifiuti ingombranti, situato tra le vie Timoleonte e Rizzo, in territorio di Licata. La decisione è del Gip del Tribunale di Agrigento, Alessandra Vella, in accoglimento della richiesta dell’avvocato Francesco Cottone del foro di Gela. Il provvedimento del Giudice segue la bonifica, e il ripristino dei luoghi da parte del titolare, un quarantenne licatese.

La struttura era stato sequestrata nell’agosto scorso dai carabinieri per mancanza di alcune autorizzazioni, e per varie violazioni in materia ambientale.
Nel terreno e nell’adiacente magazzino vennero trovati pezzi meccanici di auto e altre parti di veicoli, vecchi elettrodomestici di ogni tipo, materiali in ferro e plastica, e addirittura decine di bombole.

Tutti prodotti accumulati in una discarica abusiva, realizzata in un appezzamento di terreno di circa 330 metri quadrati, e in un magazzino di 40 metri quadrati. Il centro adesso è tornato ad essere operativo.