Discarica Grotticelle, Savarino: “Non può essere contemplata”

 

Il progetto di una nuova discarica di rifiuti speciali nella cava dismessa a Grotticelle, in un’area limitrofa a coltivazioni agricole e agglomerati abitati, coinvolge tre diverse comunità del territorio e intreccia numerose questioni. Naro, Castrofilippo e Canicattì non ci stanno e hanno alzato la voce ,  le comunità si dicono preoccupate. Questa mattina l’argomento è stato all’ordine del giorno di una seduta della IV Commissione Ambiente, all’ Ars, presieduta da Giusi Savarino. Da quanto emerso, la discarica sorgerebbe a pochi chilometri dal centro urbano di Castrofilippo e toccherebbe aree agricole di colture pregiate e aree residenziali nei territori di Canicattì e Naro. “In merito alle procedure autorizzatorie, proprio il Sindaco di quest’ultimo Comune – dice Savarino- ci fa sapere di aver autorizzato esclusivamente le attività della cava, a cui sarebbe poi seguito il recupero ambientale dell’area.

D’altra parte, il Piano regionale dei Rifiuti che abbiamo approvato pone dei vincoli e criteri precisi per la realizzazione di impianti che non paiono rispettati in questo caso.
Condivido le preoccupazioni degli Amministratori locali, siamo in una fase embrionale e continueremo a seguire la vicenda. Ma voglio tranquillizzare gli abitanti della zona: una discarica di rifiuti solidi urbani- conclude il presidente della IV commissione- non può essere contemplata in quest’area e mi farò portavoce di questa convinzione in tutte le sedi istituzionali.”