Disastro di Ustica, maxi risarcimento alla famiglia di un giovane riberese

Maxi risarcimento, circa un milione di euro, per i familiari di un giovane riberese morto, all’età di 28 anni, nel disastro di Ustica. A riconoscerlo, la terza sezione del Tribunale di Palermo.

Il giovane si trovava a bordo del DC9 che precipitò, il 27 giugno 1980. Coinvolto il volo di linea IH870 che, partito da Bologna Borgo Panigale e diretto a Palermo Punta Raisi, perse il contatto radio con l’aeroporto di Roma-Ciampino, si destrutturò e cadde nel Mar Tirreno.

Nell’incidente morirono tutti gli occupanti.