Diretta streaming interrotta a Canicattì: il consigliere Cuva si difende

CANICATTI’. Il suo nome non era stato fatto, eppure il Consigliere comunale di Canicattì, Angelo Cuva ha sentito il dovere di chiarire quanto accaduto durante la seduta del consiglio comunale di giovedì sera. “In merito alle affermazioni circa una mia eventuale manomissione della diretta streaming nel corso della seduta – dice Cuva – ci tengo a precisare alcune cose che sono fondamentali per chiarire i fatti: la diretta streaming ad un certo punto ha iniziato ad avere problemi di caricamento dovuti al Wifi. Mentre il responsabile cercava di resettare la connessione Wifi io mi sono messo a disposizione per cercare di ristabilire la diretta streaming. Ho provato con la connessione dati ma la diretta streaming non dava segni di vita. A quel punto è stata avviata una nuova trasmissione dando la possibilità a Youtube di recuperare quanto fosse possibile. Appena si inizia una nuova trasmissione in diretta su Youtube parte la modalità fotocamera interna. Non c’è stata nessuna manipolazione, nessun tentativo di occultare alcunchè, ma semplicissimi problemi di linea, come possono testimoniare il responsabile del servizio e i concittadini presenti in sala consiliare che si trovavano nelle vicinanze. Tutti gli interventi effettuati in consiglio comunale, peraltro, sono registrati integralmente tramite stenotipia e sono disponibili per la consultazione. Mi rincresce venire a conoscenza delle polemiche sorte sulla base di questo mio intervento, fatto in assoluta buona fede. Rimango a disposizione di tutti per chiarimenti”.