Dipendente banca morto in camera d’albergo, aperta inchiesta. Indagati due medici

La Procura della Repubblica di Agrigento (sostituto procuratore Gianluca Caputo) ha aperto un’inchiesta per la morte di Mario Pira, 63 anni, di Licata, dipendente della banca “Unicredit”, trovato senza vita all’interno della sua stanza d’albergo, a Lampedusa, dove si trovava per lavoro.
Iscritti nel registro degli indagati due medici, che il giorno prima del decesso, visitarono il 63enne nel Poliambulatorio dell’Isola più grande delle Pelagie.
Il bancario fu trovato cadavere da un suo collega di lavoro. Dopo il sopralluogo gli investigatori trovarono sul comodino un documento medico, che attestava la visita cardiologica del giorno precedente.
Le indagini sono state affidate ai carabinieri della Stazione di Lampedusa. Già svolta l’autopsia sulla salma dell’uomo, eseguita all’obitorio dell’ospedale di Licata.