Catalani saluta Agrigento, Cagnardi pronto a tornare

Nome che va, nome che torna. Devis Cagnardi pronto alla firma, mancano solo il dettagli per un gradito ritorno. Agrigento deve sostituire Michele Catalani, il miglior coach della ormai passata serie B è salito sul treno dell’Olimpia Milano. Come biasimare un giovane ambizioso allenatore come lui. In due anni ad Agrigento due finali playoff di cui una vinta ed il ritorno in A2. Da parte della Moncada c’era tutta la volontà di rinnovare il contratto e di andare avanti con lui ma difronte alle lusinghe di una delle tre piazze più importanti d’Europa era giusto assecondarlo. Catalani dovrebbe andare a dirigere il settore giovanile dell’Olimpia Milano. Il condizionale è d’obbligo perchè non c’è l’ufficialità ma il coach aretino ha già salutato. Agrigento però sta già lavorando al sostituto. Il ritorno di Devis Cagnardi alla Fortitudo sembra fatto. Cagnardi, è il tecnico che prendendo una squadra a mercato già chiuso il 20 luglio, con zero giocatori, ha regalato a Bergamo una stagione da 23 vittorie in 40 partite, con un quinto posto in stagione regolare e un quarto nei playoff, con la semifinale persa in gara 5 a Cividale giocando con 5 giocatori. Il coach aveva lasciato la Fortitudo prima dell’autoretrocessione in B al primo posto in classifica della stagione regolare di A2. Agrigento si contendeva il primato con Torino, poi l’arrivo della pandemia e la sospensione del campionato convinse Moncada ad autoretrocedere la squadra. In estate Cagnardi cedette alle lusinghe di Treviglio in serie A2,  Agrigento lo sostituì con Michele Catalani. Ora il ds Cristian Mayer vorrebbe ripartire da dove si era lasciato. A2 ovvero Devis Cagnardi. Un altro nome sarebbe potuto essere quello di Ugo Ducarello, ex Trapani e in ottimi rapporti con Mayer. Anche Ducarello,  dopo aver sfiorato con Pavia la finale per andare in Serie A2 perdendo gara 5 a San Miniato, si è preso una piccola pausa, dopo aver guidato la lunga cavalcata della squadra pavese portandola ad un passo dal sogno. Tornando a Catalani, va detto che dopo due anni alla Fortitudo ha vinto il campionato ed ha riportato Agrigento in A2. Agrigento si conferma dunque trampolino di lancio. Alla Moncada, Catalani è stato anche insignito del titolo di miglior coach della B. La Fortitudo Agrigento ha ringraziato Catalani per il lavoro svolto, i risultati ottenuti insieme e gli ha augurato buona fortuna per la sua carriera. In questi giorni la Fortitudo coordinata dal suo presidente Gabriele Moncada dovrà lavorare anche al roster, ma prima serve l’allenatore. (Domenico Vecchio )