Devastata una scuola. Il Sindaco: “No a questi miseri atti”

I vandali hanno colpito nella scuola “Pirandello”, a Favara. Un raid che sembra la “fotocopia” di altre scorribande in istituti scolastici di Agrigento, con i teppisti che, hanno provocato danni ad arredi e materiale didattico, di alcuni locali dell’edificio. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, i “soliti ignoti” si sono intrufolati nella struttura, dopo aver forzato un infisso al piano terra. Subito dentro hanno raggiunto aule e uffici, rovistando dappertutto. Poi è iniziata la devastazione di mobili, arredi e prodotti scolastici. Da li a poco, si sono allontanati velocemente.

La scoperta dell’ennesimo atto vandalico è stata fatta dai bidelli, l’indomani mattina, all’orario di apertura della scuola. Superato il comprensibile momento di amarezza e incredulità, immediatamente è scattata la segnalazione al dirigente scolastico e ai carabinieri. “La scuola Pirandello, ultimata qualche settimana fa, è stata letteralmente vandalizzata – dice il sindaco Anna Alba -. Dobbiamo avere il coraggio di dire NO a questi miseri atti”.