Denunciati nove “furbetti” del reddito di cittadinanza

Hanno indebitamente percepito il reddito di cittadinanza, in quanto hanno omesso di comunicare all’Inps di essere sottoposti a misure cautelari personali, continuando quindi a percepire il sussidio in maniera illecita. A conclusione di una articolata attività d’indagine, i carabinieri della Stazione di Sciacca, hanno denunciato a piede libero alla locale Procura della Repubblica, ben 9 cittadini italiani, tutti residenti nella città delle Terme.

I soggetti denunciati sono ritenuti responsabili, in concorso con i rispettivi familiari, di truffa. Il danno economico è stato quantificato in circa 80 mila euro che gli interessati dovranno restituire. I 9 sono stati inoltre segnalati alla competente autorità per la sospensione immediata del beneficio. Tra i denunciati vi sono soggetti che erano sottoposti agli arresti domiciliari.