Criminalità, poche denunce per mafia

Nella classifica dei reati denunciati dai cittadini alle forze di polizia nel 2020 pubblicata dal Sole24ore, la prima provincia siciliana è Siracusa che compare al 19simo posto con 13.411 reati. La posizione in classifica è data dal rapporto delle denunce ogni 100 mila abitanti. Catania è al 22simo posto, Trapani al 25simo e Palermo al 26simo. Caltanissetta è al 46simo, Ragusa al 57simo, Messina al 62simo posto, Agrigento al 78simo, Enna all’82simo.

A Catania sono state sei le denunce in tema di mafia (è ottava in classifica), a Enna una denuncia, a Siracusa due a Caltanissetta una, a Palermo 4, a Trapani una, a Messina una. Pochissime denunce da parte di cittadini come in gran parte delle province italiane. Trapani è seconda in classifica dopo Foggia per le denunce per estorsione (106 denunce, 28,1 ogni 100 mila abitanti), Palermo è al 12simo posto seguita da Siracusa al 13simo.

La prima provincia in Italia per omicidi volontari, sempre in rapporto alla popolazione, è Caltanissetta con sei persone uccise, Siracusa è quarta con 5 omicidi, Catania è 22sima con otto omicidi, Trapani è 23sima con 3 omicidi, Messina è 43sima sempre con 3 delitti, Palermo è 52sima con 5 omicidi.

Catania è terza in Italia per tentativi di omicidio 34, seguita da Agrigento al 20simo posto con 10 denunce. Passando ai furti Catania è al decimo posto con 17.178 denunce, seguita da Palermo al 27simo con 14835 denunce (Palermo è terza per furti di motocicli -1.269 – e nona per furti di auto -2.596 – mentre Catania è quinta per furti di auto – 4.350 – e quarta per furti di motocicli, 1.012). Catania è al decimo posto per rapine (506) seguita da Palermo al dodicesimo posto con 554 colpi.