Covid-19, scende in campo l’esercito con uomini mezzi e posti letto

Difesa: continua impegno Forze armate nell’emergenza coronavirus (2) Roma, 08 mar – (Nova) – Per l’emergenza coronavirus, il ministero della Difesa ha messo a disposizione delle Istituzioni degli elicotteri HH-101A, aeromobili di ultima generazione utilizzati per molte tipologie di missioni, dalla ricerca e soccorso fino al supporto alle operazioni speciali, questi elicotteri sono anche in grado di caricare e trasportare delle speciali barelle isolate, A.T.I. (Aircraft Transit Isolator), progettate specificamente per il trasporto aereo in biocontenimento di pazienti altamente infettivi. La forte sinergia tra i ministeri Difesa, Esteri, Salute e Protezione Civile continua ininterrottamente ormai da piu’ di un mese. Con i primi casi di contagio verificati nel Nord Italia, le Forze armate hanno messo a disposizione, per una eventuale sorveglianza sanitaria, infrastrutture militari distribuite lungo tutta la penisola dalla Val D’Aosta alla SICILIA con circa 2200 stanze e circa 6600 posti letto, oltre a fornire una quota del proprio personale medico ed infermieristico dell’Esercito, della Marina Militare, dell’ Aeronautica Militare e dell’ Arma dei Carabinieri, su richiesta della protezione civile, per rispondere alle esigenze dei territori lombardi. Inoltre ha riarticolato il dispositivo nazionale “Op. Strade Sicure” per garantire l’opportuna cornice di sicurezza in concorso alle Forze dell’Ordine nei presidi dislocati nell’area delle zone rosse.