Corsi di alta formazione per enti locali al consorzio universitario Empedocle

Giovedì 30 settembre prossimo, alle 10, nell’Aula Magna Luca Crescente di Empedocle Consorzio Universitario di Agrigento, si svolgerà un incontro, promosso dal suo Presidente Antonino Mangiacavallo (nella foto), con i Sindaci della provincia di Agrigento. All’incontro interverranno il Prefetto di Agrigento, Maria Rita Cocciufa, Roberto Lagalla, Assessore Regionale all’ Istruzione e alla Formazione Professionale e Marco Zambuto, Assessore delle autonomie locali e della funzione pubblica. “Scopo di questa giornata – sottolinea il Presidente Mangiacavallo – è quello di proporre ai Comuni della provincia, dei veri e propri corsi di formazione del personale dipendente, nell’ambito di settori strategici per la loro attività, quali quelli per i servizi socio-assistenziali, gli uffici tecnici, del contenzioso, servizi amministrativi e contabili. Ciò rientra nell’obiettivo della Terza Missione che questo Consorzio si è prefisso fin dall’atto del mio insediamento alla sua guida. Un obiettivo che guarda ai processi di valorizzazione, potenziamento, sviluppo delle condizioni culturali, sociali ed economiche del nostro territorio e che hanno come destinatari i nostri giovani. La presenza di S.E. il Prefetto e degli onorevoli assessori non rappresenta solo un fatto formale, ma testimonia, invece, l’attenzione che il Governo, attraverso il Suo massimo esponente in questa provincia, e la Regione Siciliana, attraverso i suoi Assessori, dimostrano concretamente e fattivamente a questo Progetto. Sono convinto che questa iniziativa, proprio per le sue peculiarità e l’apertura di condivisione che testimonia, riscontrerà il massimo interesse da parte dei Comuni. I corsi, le cui modalità di partecipazione sono in corso di avanzata definizione, saranno tenuti da docenti universitari nonché da valenti relatori esperti nei campi a cui accennavo prima. Auspico, quindi, la più diffusa partecipazione, da parte dei Comuni, a questa iniziativa, che questo Consorzio avvia per stipulare un rinnovato e rafforzato patto associativo con i Comuni per renderli, a pieno titolo, protagonisti della vita di questo Consorzio.”