Coronavirus: ”Sanificazione gratuita per auto delle forze dell’ordine”, iniziativa della carrozzeria Schembri di Realmonte

Sanificazione gratuita con ozono delle auto delle forze dell’ordine che operano nell’Agrigentino” L’iniziativa è promossa dalla carrozzeria “Schembri Service” di Realmonte per i veicoli di carabinieri, polizia, guardia di finanza, vigili del fuoco e vigili urbani ma anche per i mezzi della protezione civile e del 118. “Nel momento di bisogno tutti dovremmo fare la nostra parte – spiega Valentino Schembri – noi nel nostro piccolo cerchiamo di fare la nostra, mettendo a disposizione il nostro generatore di ozono per disinfettare e sanificare i veicoli di tutte le forze dell’ordine che ce ne faranno richiesta.  Per combattere la pandemia da Coronavirus, occorre anche la massima igiene. In particolare, lavare le mani molto bene e molto spesso, per evitare di trasmettere il virus su quello che tocchiamo e per non infettarci con quello che abbiamo toccato. Per lo stesso motivo, si raccomanda, anche la costante pulizia degli ambienti frequentati da più persone, come lo sono anche le auto. Ecco allora l’aiuto che offre la nostra carrozzeri: la sanificazione degli abitacoli delle vetture di chi è in prima linea nella lotta al virus”. Ecco i contatti per fissare un appuntamento: officina 0922-816348; Alfonso 393-9332988; Emanuele 335-421493; Valentino 329-9491508.

La sanificazione avviene tramite ozono e dura poco meno di mezz’ora. Il macchinario, posto nell’abitacolo chiuso, emette ozono eliminando i microrganismi che proliferano nell’abitacolo e nell’impianto di climatizzazione. Il trattamento di sanificazione, agisce su tutte le zone dell’abitacolo, anche quelle più nascoste e irraggiungibili. Può quindi costituire un valido supporto alla costante pulizia con apposito detergente “disinfettante” delle parti più a rischio: volante, leva del cambio, maniglie e plancia. Non ci sono prove scientifiche dirette che questa procedura colpisca il recente Covid-19, ma vari studi indicano che l’ozono riduce drasticamente la presenza di virus sulle superfici.

Il ministero della Salute riconosce l’ozono come presidio naturale per la sterilizzazione di ambienti contaminati da batteri, virus, spore: protocollo numero 24482 del 31 luglio 1996. Lo stesso ministero (per la precisione il Comitato nazionale per la sicurezza alimentare) il 21 ottobre 2010 ha ammesso l’utilizzo dell’ozono nel trattamento dell’aria e dell’acqua, ritenendolo utile come agente disinfettante e disinfestante. In base al più recente decreto anti-coronavirus, i carrozzieri restano aperti, come gli altri autoriparatori meccanici e