CORONAVIRUS. RAZZA: ULTERIORE ATTENZIONE PER AREE SBARCO MIGRANTI

“Ci stiamo occupando delle aree di sbarco degli immigrati. Pozzallo, Messina e Lampedusa sono aree che devono essere ulteriormente attenzionate”. Cosi’ l’assessore alla Salute della Regione Siciliana, Ruggero Razza, a Catania, incontrando la stampa in una pausa dei lavori dell’Unita’ di crisi sul Coronavirus. Razza ha ricordato a tal proposito il rapporto tra la Regione e l’Usmaf (Ufficio di sanita’ marittima, aerea e di frontiera), struttura dipendente dal ministero della Salute delegata al controllo di porti e aeroporti, “e’ costante”. Alla riunione di Catania ha infatti partecipato anche il responsabile dell’Usmaf per la Sicilia, Claudio Pulvirenti. E rispondendo a una domanda sulla possibilita’ di richiedere la chiusura dei porti, Razza ha precisato che “il tema e’ demandato dall’ordinanza di Protezione civile al direttore della Protezione civile” per poi ricordare che “la Sicilia non e’ il punto di approdo della sola Italia ma e’ punto di approdo e confine a sud d’Europa e. la nostra speranza – ha concluso – e’ che questo veda sempre una adeguata considerazione anche in momenti di questo tipo”.