Controlli antiriciclaggio, segnalato un commercialista

Accertate 28 violazioni della normativa antiriciclaggio, per le quali sono previste sanzioni amministrative per complessivi 100 mila euro, contestate dalla Guardia di finanza di Catania a un commercialista del capoluogo etneo, consulente contabile di società che operano in diversi settori economici, attive in particolare, nelle province di Agrigento, Catania e Messina. Gli approfondimenti si sono concentrati in primo luogo sull’analisi della documentazione relativa al rapporto professionale con le società, e i controlli hanno fatto emergere significative omissioni nelle attività – obbligatorie per i professionisti come gli intermediari finanziari – volte alla identificazione della clientela e alla conservazione dei dati e delle informazioni.

Le Fiamme gialle hanno accertato nei confronti di 14 società riconducibili a stranieri, tutti clienti del commercialista, il mancato rispetto in particolare degli obblighi di adeguata verifica della clientela, un preciso adempimento, che sarebbe stato disatteso dal professionista, finalizzato a identificare il titolare effettivo delle società interessate, vale a dire la persona che esercita il controllo, di diritto o di fatto, su tali persone giuridiche: ciò perché siano correttamente tracciate le operazioni societarie che comportano la movimentazione di flussi finanziari al fine di evitare che possano essere il veicolo di riciclaggio di somme di illecita provenienza.