Conferimento in discarica, alcuni comuni andranno a Lentini

Novità per il conferimento in discarica
Per qualche giorno alcuni comuni andranno a Lentini

di Annamaria Martorana

Alla fine la logica ha prevalso e il Dipartimento regionale rifiuti ha autorizzato in via temporanea, il conferimento dei rifiuti in discarica presso l’impianto di contrada Coda di Volpe a Lentini. Da domani infatti, gli automezzi di alcuni comuni agrigentini fra cui Canicattì e altri del nisseno, potranno cominciare a scaricare nella discarica catanese fino a quando la situazione non tornerà a regime. Si attende di ora in ora che il Dipartimento pubblichi la disposizione in modo da dare ai Comuni interessati e alle aziende, il tempo di potersi organizzare con gli aspetti tecnici che necessitano per portare i rifiuti a Lentini.
Intanto oggi, è stato il quinto giorno consecutivo di raccolta a singhiozzo ad Agrigento e negli altri 14 comuni dell’agrigentino che scaricano nella discarica di Siculiana. Permangono infatti le lunghe file lungo la strada che conduce all’impianto di contrada Materana che anche oggi ha chiuso i cancelli poco dopo le 9 del mattino. Una volta raggiunte le 500 tonnellate circa di rifiuti trattabili giornalmente infatti, i cancelli sono stati serrati e gli autocompattatori hanno spento i motori rimanendo in fila fino a domattina alle 6. I mezzi dei 40 comuni, 25 dell’agrigentino e 15 del nisseno, sono adesso incolonnati in attesa del loro turno con la conseguenza che molte zone di Agrigento ma anche di altri comuni, non possono essere ripulite dai rifiuti come dovrebbe essere.
Il corto circuito del comparto rifiuti, lo ricordiamo, è stato causato dalla chiusura per tre giorni dell’impianto di Siculiana per dei controlli che la Catanzaro doveva effettuare all’impianto di biostabilizzazione temporaneo. Chiusura per la quale non è stata operata alcuna alternativa con i risultati sotto gli occhi di tutti.

Notizia in aggiornamento