Completati gli interventi di messa in sicurezza relativi a 7 corsi d’acqua

Continua l’intensa ed efficace campagna della Regione per ridurre il rischio di esondazione dei corsi d’acqua che attraversano il territorio della Provincia di Agrigento. Il Genio Civile, negli ultimi trenta giorni, ha infatti completato ben sette interventi di sistemazione idraulica, relativi ai seguenti corsi d’acqua: fiume Ipsas, (tratto Agrigento e tratto Grotte), torrenti Femmina Morta (Menfi), Cansalamone (Sciacca-tratto di monte), Fiumevecchio, Della Palma e affluenti del Mollarella (Licata), Vallone Cannatello (Agrigento). Il tutto per un investimento di risorse stanziate dalla Regione di importo complessivo pari a circa 1,5 milioni di euro.

A questi interventi, si aggiungono adesso i lavori di sistemazione idraulica del tratto finale del fiume Salso (Imera Meridionale), completati dal Genio Civile lunedì scorso, 21 novembre. I lavori, che hanno impegnato risorse stanziate dalla Regione per un importo di 891.800 euro, hanno interessato la manutenzione del tratto finale del fiume, per una lunghezza di circa quattro chilometri, sino alla foce. In particolare, è stato pulito l’alveo, sono stati riparati gli argini danneggiati, è stata ripristinata la sezione idraulica del corso d’acqua ed è stata realizzata una scogliera a protezione della S.P. n. 11, le cui opere di fondazione erano notevolmente sottoposte ad erosione.

“Grazie alle risorse stanziate dal Governo Regionale e grazie alla competenza ed all’impegno dei funzionari incaricati – afferma il capo del Genio Civile Rino La Mendola -, continuiamo ad alimentare una proficua ed efficace campagna per ridurre il rischio idrogeologico del nostro territorio. Sono infatti ben otto gli interventi eseguiti dal nostro Ufficio, nel corso degli ultimi cinque mesi, per la manutenzione del reticolo idrografico provinciale”.