Come Presentare un Tagliere di Salumi e Formaggi

Un tagliere di salumi e formaggi fa venire l’acquolina in bocca fin dal primo sguardo, in quanto ricco di leccornie sfiziose tutte da assaggiare e condividere.

 

Si tratta di una piatto a tutto tondo e, vista la sua spiccata versatilità, può essere servito non solo come antipasto, ma anche come aperitivo o pranzo/cena da raffazzonare all’ultimo momento in caso di ospiti improvvisi, i quali saranno ben contenti di degustarlo insieme ad un calice di buon vino o spumante.

 

Al fine di renderlo invitante, bisogna saperlo presentare a regola d’arte, così da permettere ai commensali di scegliere le specialità a loro più gradite in modo facile e veloce.

 

In questa pratica guida verranno dunque forniti dei consigli molto utili per fare un figurone e rendere il momento di convivialità indimenticabile.

Tagliere con salumi e formaggi: come presentarlo 

Prima di procedere con la composizione del tagliere di salumi e formaggi, è importante sapere come disporre ad hoc tutti i prodotti scelti.

 

Per ottenere una presentazione di successo e dall’aspetto ricercato, si raccomanda innanzitutto di puntare su alimenti di alta qualità, ancora meglio se di fattura artigianale.

 

Fortunatamente l’Italia offre un vasto assortimento, quindi non c’è che l’imbarazzo della scelta tra prosciutti, salami, salsicce e molti altri insaccati.

 

Un altro aspetto da tenere in considerazione è il taglio: meglio preparare il tagliere qualche minuto prima di servirlo, in modo che le vivande risultino decisamente più fresche e gustose, specialmente se ci si avvale dell’aiuto di un’affettatrice.

 

Per quanto riguarda invece il servizio, si può decidere se puntare solo su affettati cotti, crudi o di entrambe le tipologie. 

 

In quest’ultimo caso si dovrebbero disporre dal più magro al più grasso oppure utilizzare due taglieri differenti per un effetto più scenografico e semplificare la scelta dei commensali.

 

Se tra questi vi sono delle donne incinte, non bisogna far mancare quelli cotti: quindi via libera a mortadella, salame e prosciutto cotto, porchetta e pollo/tacchino affumicati.

 

I formaggi devono essere invece tirati fuori dal frigorifero almeno mezz’ora prima del consumo, in modo da poter rilasciare a pieno tutto il loro aroma e in base alla pasta possono essere tagliati a scaglie, a fettine o a cubetti.

 

In quest’ultimo caso si possono mettere a disposizione degli appositi coltelli, ma per evitare il mix di sapori, è preferibile adibire uno per ogni tipologia di latticino.

Come scegliere il tagliere giusto

Il tagliere gioca un ruolo cruciale per il servizio di salumi e formaggi e per tale motivo deve essere scelto in base al tema del ricevimento e allo stile della propria tavola, per esempio:

 

  • tagliere in legno: oltre ad essere molto resistente ai graffi, è capace di garantire un risultato tradizionale, rustico e adatto a ogni occasione;
  • tagliere in acciaio: adatto agli amanti del minimalismo, ma per assicurarsi il massimo dell’igiene, puntare su un oggetto dalla superficie non porosa;
  • tagliere in pietra: se in marmo o ardesia, si pulisce facilmente e ha un look molto di tendenza;
  • tagliere in plastica: per evitare di scadere nella sciatteria, puntare su un design accattivante e sui colori vivaci.

 

Si consiglia, invece, di evitare tutte le versioni usa e getta: sono sicuramente molto pratiche, ma oltre ad essere inquinanti, alla vista risultano alquanto sgradevoli e trasmettono un’atmosfera poco ospitale e a dir poco approssimativa.

 

Una volta decretato il supporto più adatto, pulirlo accuratamente, disporre gli alimenti e arricchirlo con degli elementi in grado di farlo diventare ancora più invitante e variopinto, basti pensare a qualche ramoscello di pianta aromatica come salvia o rosmarino, pane, crostini, frutta fresca/secca, patatine, marmellate, miele e salse di accompagnamento.

 

A tal proposito, in commercio sono disponibili dei barattoli in formato taglia mini per consentire un facile posizionamento sul tagliere.

Come accompagnare i formaggi e i salumi

Gli amanti dei taglieri particolarmente ricchi, non potranno sicuramente fare a meno degli accompagnamenti, poiché esistono migliaia di varianti.

 

Si può optare per verdure fresche, grigliate o sottaceto, ma anche su frutta fresca/secca oppure salse, gelatine e marmellate.

 

Queste ultime sono infatti capaci non solo di mettere in risalto tutto l’aroma dei salumi e dei formaggi, ma anche di creare dei piacevoli e inaspettati contrasti al palato.

Fonte delle informazioni: www.salumipasini.com