Colpaccio Casteltermini: Ferraro regala i 3 punti a Castellammare

E’ arrivata la prima, la più attesa, la più sofferta, quella quasi inaspettata, ma nella difficilissima trasferta di Castellammare con tanto cuore e spirito di sacrificio il Casteltermini del patron Sanvito conquista la prima vittoria stagionale. Al triplice fischio del direttore di gara boato ed enorme gioia da parte dei giocatori e staff granata. Una vittoria che certamente muove la classifica, ma ancor di più “risveglia” lo spogliatoio granata, che nonostante un periodo buoi, ricco di insidie e tante critiche, ci ha creduto sino in fondo e per chi ci dava già per retrocessi nonostante il campionato sia ancora all’inizio, i ragazzi in maglia granata hanno risposto con i fatti: non si molla, non si abbandona, ma si lotta come i vichinghi! Passiamo alla cronaca del match. Casteltermini che si presenta a Castellammare con due pesanti assenze in difesa: fuori per infortunio Silvio Cannizzaro e Fabrizio Saieva per squalifica, ma recupera Arnone che si piazza al centro della difesa a fianco di Campione. Primi minuti di studio tra le due squadre, ma dal 20’ in poi il Città di Castellammare inizia a macinare gioco e si rende pericolosa in più circostanze con la coppia da 90 Zerbo-Guastella, ma la difesa granata risponde colpo su colpo. E’ proprio Zerbo a spaventare la difesa granata quando a pochi metri dalla porta calcia a colpo sicuro, ma Arnone salva sulla linea e compie un vero e proprio miracolo e mantiene la sua porta inviolata. E’ sempre il Castellammare che ci prova, ma Priolo si impone e dice di no a Guastella. Il Casteltermini gioca a viso aperto, senza paura, ed inizia ad impensierire la difesa trapanese Prima con Musumeci e poi con capitan Valenti, ma queste sono solo le prove. Infatti è il minuto 41 quando duettano dai 30 metri Butticè e Ferraro, è proprio quest’ultimo che non ci pensa due volte ed esplode un gran sinistro che si insacca alla destra del portiere e fa 0 a 1. Il primo tempo si conclude con il risultato di 0 a 1 per gli uomini di mister Angelo Vecchio. Nella ripresa è sempre il Città di Castellammare a condurre le danze, infatti è Guastella ad impensierire la difesa granata quando da posizione defilata effettua un tiro-cross che si stampa sulla traversa. Spauracchio per la formazione castelterminese, ma il risultato rimane sempre sullo 0 a 1. Da lì in avanti gli undici del direttore sportivo Antonio Messinese domano gli avversari sino alla fine. La nota stonata del match è il rosso diretto per l’attaccante del Castellammare Guastella ex Akragas e Caccamo. Triplice fischio del direttore di gara: Città di Castellammare 0 – Asd Casteltermini 1. Chi era presente allo stadio ha avuto la possibilità di assistere ad una bellissima giornata di sport e bel calcio. Prossimo impegno per i granata, ancora in trasferta, sul rettangolo di Vallelunga. Il mercato di riparazione è alle porte, siamo certi che il duo Sanvito-Messinese sarà pronta a piazzare innesti utili alla causa granata.

Angelo Buscaglia