Chiuse con soddisfazione le due mostre d’arte promosse dalla Banca Popolare S.Angelo

Archiviata con successo di pubblico la stagione primaverile delle mostre d’arte nei due palazzi storici della Banca Popolare Sant’Angelo. Domenica scorsa ha chiuso i battenti, infatti, a Palazzo Petyx a Palermo la mostra dedicata al maestro Bruno Caruso “Le origini, la bellezza, la fede”. Qualche giorno prima, questa volta a Palazzo Frangipane a Licata, chiusa anche la Rassegna d’Arte “I grandi maestri internazionali del ‘900”. La mostra su Caruso, allestita dal gallerista Leonardo La Rocca, aveva aperto i battenti il 22 dicembre dell’anno scorso con numerosi dipinti del maestro siciliano e, a seguito dell’attenzione del pubblico dei visitatori, la Banca S. Angelo ha predisposto un riallestimento con opere inedite il 27 aprile scorso durante i weekend.

La mostra di Licata, curata dalla direttrice artistica Enza Prestino, è stata inaugurata il 21 aprile scorso e ha portato nella cittadina licatese della Banca presieduta da Salvatore Vitale e diretta da Ines Curella tele di artisti come Gutturso, Fiume,Treccani, Maccari, Gonzaga,Norberto, Brindisi, Nespolo e Manuel Quintamilla.

Diversi gli organi di stampa e le riviste d’arte che hanno dedicato attenzione ai due eventi culturali promossi dalla Banca Popolare S.Angelo e, in particolare per l’evento di Licata, ricca è stata l’attenzione delle scuole cittadine che con visite di una decina di classi dalle elementari al liceo classico, hanno testimoniato interesse per l’iniziativa culturale visitando la mostra.

Palermo, 31 maggio 2017