Cementine esagonali in cucina: cosa sono e  a cosa servono

Le cementine sono delle meravigliose mattonelle con cui è possibile decorare pavimenti e rivestimenti della cucina. Dando carattere e originalità all’ambiente, le cementine ad esagono sono ideali anche per essere posate in stanze in stile moderno. Dalle piastrelle monocolore a quelle optical, esistono davvero delle soluzioni molto interessanti per l’arredamento della cucina.

Se si sta ristrutturando casa e ai vuol sapere come usare le cementine esagonali in cucina, basta seguire dek consigli di stile non solo per selezionare le mattonelle giuste, ma pure per decidere come e dove posarle, soprattutto se si ha uno degli arredamenti Rimini.

Da qualche anno le cementine sono ricomparse nei progetti di architetti e interior designers al fine di essere impiegate non solo per il rivestimento di pavimenti e pavimentazione ma pure per creare eleganti rosoni, greche, cornici con cui regalare un tocco originale alla cucina.

Le cementine esagonali sono delle peculiari piastrelle che non vengono impiegate più solo in bagno, ma anche in cucina.

In commercio oggi ci sono sia le varietà prodotte secondo le tecniche tradizionali che quelle in gres porcellanato, con proposte in un ampio assortimento di colori e decori, per la realizzazione di cucine dal look originale.

 

Cementine esagonali: ok sul pavimento della cucina

Per il pavimento della cucina si possono usare sia le cementine tradizionali che le piastrelle moderne in gres, tenendo conto però che le prime risultano essere più fragili rispetto alle seconde.

Le cementine artigianali appaiono di fatto più porose e possono essere trattate solo con oli sigillanti onde evitare che tendano ad assorbire acqua e olio, mentre quelle in gres sono ideate a prova di macchia e anti usura. Ecco perché queste ultime sono da preferire se non si vogliono problemi di macchie o di scalfitture.

All’apparenza il risultato è perfetto dal momento che si verrà a creare un tappeto di decorazione accostato ad una pavimentazione in genere più neutra.

Le piastrelle decorate si possono abbinare a pavimenti in legno, in ceramica monocolore o effetto cemento, ideando così isole, greche o cornici.

 

Cementine esagonali: le pareti della cucina

Per i rivestimenti, si potrebbe optare sia per le piastrelle in gres che per le cementine artigianali: questo perché sulle pareti vi sono meno problemi di pulizia e di usura.

Le cementine possono essere usate come elemento di decorazione per ornare solo una parte di parete. Le cementine decorate possono essere non a caso posate per il rivestimento e la delimitazione di una mitata funzione della cucina, come ad esempio l’area dei fuochi o del lavello.

Le cementine sono una delle tendenze che oggi invade il campo dell’interior design anche se i decori retrò peculiari di queste antiche marmette si abbinano alla perfezione a molti stili d’arredo.

I pattern multicolor, i decori optical e la forma esagonale di queste mattonelle trovano la loro migliore collocazione negli ambienti arredati in stile rustico, ma anche nelle cucine moderne per spezzare la loro austerità e rigore.

Grazie alla loro forma particolare e ai loro decori, le cementine possono essere utilizzate anche per creare un top per la cucina o per il tavolo da pranzo.