Celebrazione della Giornata provinciale “Nati per Leggere”

Ieri, giovedì 22 novembre, il Museo archeologico regionale di Agrigento ha avuto degli insoliti visitatori: circa 160 bambini della Scuola dell’Infanzia degli Istituti comprensivi cittadini “Agrigento Centro” “Anna Frank” ed “Esseneto”, accompagnati dai loro genitori e dalle insegnanti. L’occasione è stata la celebrazione della Giornata provinciale Nati per Leggere che il Dirigente Responsabile del  Polo regionale per i Siti culturali – Museo archeologico regionale Pietro Griffo di Agrigento, dott. Giuseppe Parello, condividendo l’iniziativa, ha voluto ospitare all’interno del Polo museale.

 

Era un’occasione importante per tutti gli operatori e i volontari che promuovono Nati per Leggere, il programma nazionale che sin dal 1999 promuove la lettura condivisa in famiglia per i bambini di età 0-6 anni. Siamo infatti nella Settimana nazionale Nati per Leggere, che quest’anno va dal 17 al 25 novembre. La Settimana è stata istituita per promuovere il diritto alle storie delle bambine e dei bambini. Ogni anno ricorre in concomitanza con la Giornata Internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, 20 novembre. Numerosissime sono le iniziative realizzate in questi giorni in tutto il territorio nazionale, tantissime anche nella nostra regione. Il Coordinamento provinciale NpL di Agrigento ha deciso di esserci organizzando questa Giornata.

 

Nati per Leggere attraverso queste iniziative intende ribadire un messaggio deciso e universale, ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo e le storie sono un mezzo di relazione e una fonte inesauribile di stimoli. E vuole fare arrivare questo messaggio a tutte le famiglie.

Tanti sono stati ieri mattina i genitori che nella Sala Tommaso Fazello del Museo archeologico di Agrigento hanno avuto la possibilità di ascoltare questo messaggio. Dopo il saluto di benvenuto della dott.ssa Carla Guzzoni, dirigente dell’U.O.II, che ha manifestato il suo vivo  interesse per l’iniziativa, la Referente regionale NpL, dott.ssa Provvidenza Maria Mogavero, ha infatti spiegato ai genitori presenti i numerosi benefici relazionali, emotivi e cognitivi che la lettura produce nei bambini, invogliandoli a leggere con continuità insieme ai loro piccoli.

 

E’ intervenuta quindi la dirigente dell’Istituto comprensivo “Esseneto”, dott.ssa Enza Lo Nobile che, condividendo in pieno l’importanza della lettura in famiglia, ha rafforzato il messaggio rivolto ai genitori.

Dopodiché si è dato il via alle letture, realizzate con tanto entusiasmo e partecipazione dalla stessa Referente regionale e da due componenti del Coordinamento provinciale NpL: la Responsabile della Biblioteca “Franco La Rocca” di Agrigento, sig.ra Iole D’Alessandro, e la Volontaria NpL dott.ssa Denise Gulino di Palma di Montechiaro. A questo punto è avvenuta una cosa bellissima: i genitori si sono seduti per terra insieme ai propri bambini e tutti, grandi e piccini, si sono lasciati trasportare nel mondo fantastico dei personaggi delle storie, affascinati e incantati anche dalla bellezza e dalla varietà dei libri loro proposti: filastrocche, rime, storie, fiabe, libri interattivi e così via.

 

E’ stata davvero una grande festa che ha coinvolto tutti, i “natiperleggere”, i loro genitori e quanti, insegnanti, operatori, volontari NpL ed altri ancora,  a loro si dedicano con passione donandogli tante belle storie e impegnandosi a far diventare la lettura una bella pratica quotidiana.

 

A chiusura della Giornata un bel regalo per tutti: la visita del Museo archeologico, per avvicinare sin da piccoli i bambini anche al mondo dell’Arte e alla Bellezza.