Capodanno, arrestati due fratelli

 Due fratelli, di 26 e 22 anni, sono stati arrestati dai carabinieri a Licodia, in provincia di Catania, perché sorpresi a maneggiare, davanti alla propria abitazione in contrada Scannacavoli, un fucile semi automatico a canne mozze con lo scopo di sparare allo scoccare della mezzanotte. Entrambi sono stati rinchiusi nel carcere di Piazza Lanza con l’accusa di detenzione di armi clandestine e armi comuni da sparo, ricettazione, evasione e minaccia a pubblico ufficiale. Uno dei due era già agli arresti domiciliari, l’altro era sottoposto all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Il fucile marca Franchi, che sarà sottoposto ad esami tecnico-balistici, è risultato rubato, nel 2009, in una abitazione ad Aci Sant’Antonio, nel Catanese. (Foto archivio)