Cancellate tutti i vostri impegni, al via il Giro di Sicilia

A pochi giorni dalla manifestazione ciclistica del “Giro di Sicilia” in programma il 13 e 14 aprile, sono stati intensificati i preparativi per lo svolgimento della competizione che prevede percorsi di gara che coinvolgeranno il territorio provinciale ed in particolar modo i Comuni di Palma di Montechiaro e Licata durante la seconda tappa di giorno 13 aprile e di Agrigento, Canicattì Porto, Empedocle, Realmonte, Favara e Naro durante la terza tappa di giorno 14 aprile.

Attesa la rilevanza del citato evento sportivo, avente caratura di livello nazionale ed internazionale, nel corso delle pregresse settimane presso questo Palazzo del Governo, il Vice Capo di Gabinetto, dott. Fabio Magnano, incaricato dal Prefetto, ha presieduto due incontri del Comitato Operativo Viabilità (C.O.V), svoltosi in modalità videoconferenza, alla quale hanno partecipato i vertici delle Forze dell’Ordine, della Polizia Stradale e dei Vigili del Fuoco, il Dirigente del Dipartimento di Protezione Civile del Libero Consorzio Comunale, il referente provinciale di ANAS s.p.a. nonché degli Enti proprietari delle strade, dei Comuni interessati dal passaggio dei corridori, il Direttore del SUES 118, il Direttore Sanitario della locale ASP ed i Responsabili della società organizzatrice.

Nel corso dei suddetti incontri, grazie anche all’ampia composizione del tavolo, sono stati delineati gli aspetti di sicurezza e sanitari previsti dai “piani” predisposti dalla stessa società organizzatrice e sono stati analizzati nel dettaglio tutti i profili organizzativi connessi allo svolgimento del citato evento sportivo, al fine di verificare la percorribilità delle strade interessate dalla gara a tutela dell’incolumità degli atleti e di valutare al contempo i percorsi alternativi al fine di minimizzare i disagi per gli utenti della strada.

Durante le già menzionate riunioni del Comitato Operativo Viabilità, nell’esaminare le problematiche legate ai generali profili di sicurezza derivanti dallo svolgimento delle due tappe della citata gara ciclistica, una particolare attenzione è stata rivolta all’esigenza di delimitare gli accessi che insistono lungo il percorso di gara e per i quali saranno previsti appositi presidi.

Inoltre, è stata evidenziata unanimemente l’importanza di svolgere una puntuale e intensa attività di informazione e sensibilizzazione nei confronti della popolazione in ordine agli orari e ai tragitti di percorrenza e ai comportamenti da adottare al fine di evitare spiacevoli incidenti. A tale riguardo, si sottolinea l’impegno assunto dalle Amministrazioni comunali coinvolte nell’attuare le necessarie iniziative di segnalazione e comunicazione.

Si è preso altresì atto degli interventi di sistemazione e adeguamento dei siti interessati dall’evento sportivo, in particolare quelli ricadenti nel territorio dei Comuni di Agrigento, Porto Empedocle, Realmonte, Canicattì e Palma di Montechiaro.

Nei giorni scorsi si è svolto, presso la Questura di Agrigento, un tavolo tecnico con gli organizzatori delle manifestazioni e tutti gli attori istituzionali interessati al fine di definire le modalità operative per lo svolgimento della competizione.

 Di tali determinazioni definitive, delle chiusure al traffico e dei percorsi alternativi sarà assicurata massima diffusione alla popolazione locale da parte di Anas, degli organizzatori dell’evento e dei Comuni interessati, anche tramite l’adozione di apposite ordinanze comunali.

Si tratta di una manifestazione importante per una porzione del territorio provinciale per la quale – pur essendo cessato lo stato di emergenza sanitaria – permane la necessità di garantire il rispetto delle precauzioni sanitarie tuttora vigenti, essendo pertanto richiesto ai cittadini l’osservanza delle indicazioni che in tal senso verranno predisposte da parte degli Enti preposti.