Burgio, in carcere, si difende ed addebita le responsabilità

L’imprenditore Giuseppe Burgio, in carcere, ha risposto alle domande e si è pure difeso respingendo ogni accusa. Burgio, ha addebitato “responsabilità” sulla curatela fallimentale e sulle banche.

E’  accusato “d’aver procurato danni ai creditori sociali per quasi 50 milioni di euro, rendendosi responsabile di distrazioni per oltre 13 milioni di euro” ed è stato arrestato giovedì scorso dalla Guardia di finanza per l’ipotesi di reato di bancarotta fraudolenta.