Bruciano due auto di bracciante agricolo ed educatore

E’ stata una notte di fuoco, quella di ieri, in via Sandro Pertini, a Canicattì, dove due autovetture sono state completamente distrutte da un incendio, le cui cause non risultano essere chiare. Le fiamme hanno annerito anche il prospetto di un palazzo, e danneggiata l’insegna del negozio “Acqua&Sapone”.

A bruciare una Volkswagen T-Cross, usata da un bracciante agricolo trentaseienne, e una Fiat Cinquecento L, di proprietà di un educatore di 37 anni. Le fiamme, stando a quanto è stato accertato dai vigili del fuoco e dai carabinieri che si stanno occupando delle indagini, sono divampate sulla Volkswagen T-Cross e, si sono estese alla Fiat 500L.

I pompieri del distaccamento di Canicattì, subito accorsi, hanno evitato al rogo di propagarsi ulteriormente. Completata l’opera di spegnimento, i vigili del fuoco e i militari dell’Arma della Compagnia di Canicattì, nel corso del sopralluogo non hanno trovato tracce di liquido infiammabile, bottiglie o taniche sospette.

In mancanza di certezze di fatto, nessuna ipotesi  né quella dolosa, né tantomeno quella accidentale viene esclusa.