Botti di Capodanno, tra i sei feriti giunti a Palermo anche un agrigentino

C’è anche un agrigentino tra i sei i feriti portati negli ospedali di Palermo per l’esplosione dei botti di Capodanno. Due i casi più seri, e riguardano un paziente ricoverato nel reparto di Chirurgia Plastica del “Civico”, a causa di ferite alle mani provocate da un petardo e un uomo  che aveva una ferita d’arma da fuoco provocato da un colpo sparato durante i festeggiamenti, trasportati nel capoluogo siciliano da Trapani e Canicattì. Nessuno versa in gravi condizioni.