Bomba d’acqua su Agrigento, la città è in ginocchio: questa volta l’allerta era valida

Questa volta l’allerta arancione e’ stata veritiera. Nelle prime ore del mattino il tempo non ha allarmato cosi tanto come invece intorno a mezzogiorno dove, tra lampi e tuoni, si e’ scatenato un nubifragio. La citta’ di Agrigento, al solito, si e’ trovata impreparata. E’ bastata gia’ la prima parte di pioggia per allagare letteralmente le strade e creare il caos. E’ caduta comunque una copiosa quantita’ d’acqua che ha formato delle piccole cascate sparse in citta’ e vie di collegamento come fiumi. Traffico in tilt soprattutto in centro. Anche in provincia si sono registrati acquazzoni ma per fortuna al momento non si registrano gravi danni.

Protezione Civile in soccorso di Porto Empedocle a causa degli allagamenti

Nota stampa :L’emergenza maltempo chiama in causa la Protezione Civile del Libero Consorzio di Agrigento, che si è attivata immediatamente in soccorso di Porto Empedocle, nuovamente alle prese con allagamenti causati dalla pioggia che da questa mattina si è abbattuta sulla nostra provincia con violenti rovesci, come peraltro preannunciato dal bollettino emesso ieri pomeriggio dal Dipartimento Regionale della Protezione Civile. L’Ufficio di Protezione Civile ha già attivato i propri operatori, coordinati dal funzionario tecnico Marzio Tuttolomondo, e i volontari dell’associazione Emergency Life di Porto Empedocle, che tramite l’idrovora in dotazione al Libero Consorzio cercheranno di agevolare il deflusso dell’acqua nella cittadina marinara.

    Il livello di allerta per il rischio meteo-idrogeologico e idraulico sarà valido sino alla mezzanotte di oggi, salvo nuovi avvisi del Dipartimento che verranno resi noti nel pomeriggio.
    Si raccomanda a tutti i cittadini di spostarsi dalle rispettive abitazioni solo in caso di necessità durante l’evento meteo, in particolare nelle fasi parossistiche, e di prestare sempre la massima attenzione sull’intera rete viaria provinciale, e in particolare nei pressi degli attraversamenti stradali ed in prossimità di tutti i corsi d’acqua (fiumi, torrenti e valloni tributari).