“Bomba al supermercato”. Denunciato agrigentino per procurato allarme

Un giovane di 18 anni, di Agrigento, è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica, con l’accusa di procurato allarme. Il ragazzo avrebbe effettuato una telefonata, nella quale avvertiva che all’interno di un supermercato di Via Crispi vi era una bomba creando panico. Dopo un controllo si è scoperto che si trattava di un falso allarme.