Bollette pazze, il Comune di Agrigento da i numeri

“File all’ufficio tributi per le bollette pazze”

Spazio alle segnalazioni dei cittadini.

Altro che Agrigento 2020, avanti di questo passo si arriverà al 2030″. Raccogliamo infatti diverse segnalazioni di cittadini ‘avvelenati’ con l’ufficio tributi del Municipio di Agrigento, per le enormi liste di attese, tutti per lo stesso problema, avere chiarimenti inerenti le “bollette pazze” recapitate con conguagli da capogiro. Si tratta, spiegano i cittadini,  di bollette sulla spazzatura con cifre altissime e tributi non dovuti. Gli uffici, ci riferiscono, sono intasati e i dipendenti comunali sarebbero oberati, non riuscendo ad evadere le pratiche anche perché aperti al pubblico solo la mattina e un solo giorno a settimana di pomeriggio fino alle 18.  “C’è gente qua in fila che è venuta da Palermo e tornerà senza concludere nulla“, ci riferiscono.  “Gran parte di questi tributi non sono dovuti e gli impiegati sono solo 7. Una vergogna infinita peggio di quella dei mastelli a dicembre, ma è così che viene amministrato il Municipio di Agrigento. I turni per le prenotazioni sono lunghissimi e la gente sempre più inferocita. Anche oggi è stato impossibile parlare con l’assessore o i dirigenti responsabili per avere una replica.