Basket. Michele Catalani è il miglior allenatore della Serie B

E’ Michele Catalani, coach della Fortitudo Agrigento,  il vincitore della sesta edizione del Trofeo LNP per la Serie B Old  Wild West per la categoria “Miglior allenatore” della stagione regolare. Eletto sulla base dei voti ricevuti da  dirigenti, allenatori e capitani dei 64 Club di Serie B Old Wild West. La lega Nazionale Pallacanestro scrive: “Nato ad Arezzo nel 1984, ha guidato la squadra siciliana al primo posto in classifica nel girone D, con un  record di 27 vittorie e 3 sconfitte (90% di successi), il migliore assoluto nella stagione regolare di Serie B. La  Moncada, dopo un inizio con 2 gare perse nelle prime 3, ha vinto 26 delle 27 partite seguenti, rimanendo  imbattuta per 21 incontri in fila, sfiorando così il primato di successi consecutivi nella storia della Serie B,  record detenuto dalla Cestistica San Severo (22 vittorie nel 2018/19). In stagione i biancoazzurri hanno  raggiunto inoltre la Final Eight sia in Coppa Italia (eliminazione in semifinale contro Roseto, poi vincitrice)  che in Supercoppa (fuori ai quarti con Cividale).  Catalani ha maturato nella sua carriera un’importante esperienza a livello di settore giovanile; dopo gli inizi  nella Scuola Basket Arezzo, Società della sua città natale, ha poi trascorso sette stagioni nella Mens Sana  Siena, dal 2007 al 2014, ricoprendo il ruolo di responsabile del settore giovanile a partire dal 2010; in questo  periodo ha raggiunto 11 Finali Nazionali, vincendo 4 campionati di categoria. Dopo un’annata alla Stella  Azzurra Roma, guidando le squadre Under 17 e Under 14 e vincendo lo scudetto Under 19 come assistente, è  ritornato a Siena, alla Mens Sana 1871, per altri 3 anni come responsabile tecnico delle giovanili, raggiungendo  altre 3 finali nazionali. In seguito un’esperienza alla Pallacanestro Trieste Academy; nel 2019/20, per la prima  volta, ha guidato da capoallenatore un club senior, il Basketball Club Lucca in Serie B, con i toscani in zona  playoff, prima che il campionato fosse sospeso a causa della pandemia da Covid-19. Approdato ad Agrigento  nell’estate 2020, nella sua prima annata in Sicilia ha guidato la Fortitudo alla finale per la promozione in Serie  A2, persa in cinque gare con l’Umana Chiusi, e alla semifinale di Coppa Italia. In carriera ha anche ricoperto  ruoli negli staff delle squadre nazionali giovanili azzurre e della nazionale maggiore femminile”.