Bagni in resina: ristrutturazione pratica e veloce

E’ di moda rifinire i bagni senza piastrelle ma con effetto muro. Il risultato oltre ad essere bello a vedersi è anche molto pratico. Oggi, infatti,  è possibile rinnovare i vecchi bagni in piastrelle rivestendo le pareti con resina.

Sull’attuale rivestimento si possono eseguire nuove tracce per rinnovare le tubature e le parti idrauliche. Si risparmia sullo smaltimento dei detriti e sui costi di demolizioni. oltre che su quelli di muratura, andando a rivestire le piastrelle con un prodotto speciale. Per farlo bisogna rivolgersi ad un artigiano esperto. E’ possibile stendere e posare la resina sopra le piastrelle del bagno senza demolizione dell’esistente.

In questo caso il risultato sarà di una parete uniforme ed i colori si possono scegliere a secondo i gusti. Per conoscere il prezzo occorre chiedere un preventivo al decoratore, mentre per la parte idraulica ed ad eventuali modifiche all’impianto elettrico bisogna rivolgersi ad altri esperti.

L’utilizzo della resina per le pareti è molto diffuso. Per le pareti in genere si utilizza solamente una tipologia di resina da applicare 3 volte. Rispetto ad un pavimento il prezzo per le pareti del bagno è inferiore. Il vantaggio come abbiamo visto è poter coprire il rivestimento esistente senza dover demolire le piastrelle e con un risultato finale davvero interessante, sia dal punto di vista pratico che estetico. Inoltre alla fine si avrà un bagno ben insonorizzato e dall’ottima resistenza termica.

Ad Agrigento per rifare il nostro bagno ci siamo rivolti a Paolo Marsala, decoratore con esperienza il cui sito internet è il seguente: www.imbianchinoagrigento.com/

Per la tua pubblicità su agrigentooggi.it – contattaci clicca qui