Atti persecutori nei confronti dell’ex convivente, condannato a 1 anno e 10 mesi

La condanna a 1 anno e 10 mesi di reclusione, è stata inflitta ad Alessandro Rizzo, 25 anni, di Agrigento. Il giovane in questo procedimento era accusato di stalking nei confronti dell’ex convivente. La sentenza è stata emessa dal Gup del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto. Il pubblico ministero al termine della sua requisitoria aveva avanzato richiesta di condanna a 6 mesi di reclusione. Rizzo è difeso dall’avvocato Calogero Lo Giudice.

La vicenda risale al febbraio scorso quando il 25enne, venne arrestato dalla polizia di Stato, appena sceso dal pullman Agrigento – Roma. Stava per raggiungere l’ex compagna e mettere in atto una “vendetta”. “Vengo a trovarti e ti butto l’acido in faccia”, così Rizzo avrebbe minacciato la ragazza, di qualche anno più giovane, che si era trasferita insieme al loro figlio, proprio per sfuggire alle violenze dell’uomo.