Atletica Leggera: Giusi Parolino, medaglia d’oro lancio del giavellotto

ATLETICA LEGGERA: CAMPIONATI  ITALIANI  INDIVIDUALI GIUSI PAROLINO, MEDAGLIA D’ORO  LANCIO DEL GIAVELLOTTO

Orvieto ha ospitato, dal 7 al 9 luglio, i 37esimi  CAMPIONATI  ITALIANI individuali estivi di atletica leggera su pista. A rappresentare le 374 società iscritte, 2414 atleti che in un fine settimana di fuoco si sono contesi i titoli di Campione Italiano delle diciotto specialità in programma suddivise in 14 categorie sia uomini che donne. Stabiliti 10 nuovi record Italiani di categoria e uno straordinario nuovo Record del Mondo nel salto in alto maschile.

Un evento dalle grandi cifre che fa brillare i nostri bravissimi atleti siciliani che  hanno portato a casa 52 medaglie: 26 d’oro, 12 d’argento e 14 di bronzo. Fresca dei tre podi tricolori conquistati nel mese di febbraio di quest’anno e dei 6 record  siciliani stabiliti in pochi mesi, l’agrigentina Giusi Parolino conquista l’ennesima  medaglia d’oro nel lancio del giavellotto e il prestigioso titolo di Campione Italiano 2017.

L’atleta, che veste da anni i colori della SAL Catania, ha gareggiato domenica alle ore 12.  Vittima del forte caldo, dopo la gara, è stato necessario l’intervento dei medici in quanto la nostra giavellottista è stata colta da un malore che dopo il podio le ha fatto perdere i sensi.

Gara terribile – dichiara Giusi – la temperatura è stata così alta che abbiamo anche avuto problemi a cambiare le scarpe e mettere le chiodate a   causa della eccessiva temperatura della pedana. Durante tutta la competizione non sentivo le gambe e respiravo male ma nonostante tutto sono riuscita  a salvare la gara agli ultimi 2 lanci grazie soltanto al carattere e alla determinazione che in questi casi deve necessariamente venir fuori.

Il merito di questa medaglia è frutto anche di tante persone che mi stanno vicine, che ringrazio per il loro affetto e che mi hanno sostenuto in questo ultimo periodo reso difficilissimo dalla burocrazia agrigentina. In modo particolare desidero anche ringraziare il prof. Giacomo Mulè, che mi ha seguito tecnicamente nelle ultime 3 settimane in cui per lanciare sono stata costretta a recarmi a Palermo; la campionessa italiana Paola Rosati, che ha fatto di tutto affinchè  io partecipassi a questa competizione; e la mia cara amica la pluricampionessa Italiana Irene Messina per essermi sempre accanto in queste “battaglie”. A queste due straordinarie persone vanno le mie congratulazioni per le meritate medaglie d’oro che hanno conquistato con grande fatica in questi campionati Italiani. Un grande grazie e tanta stima va a Emanuele Serafin che sta scrivendo la nuova storia del giavellotto Italiano.