La Goletta Verde arriva in Sicilia: tappa a Palermo e a Capo d’Orlando

La storica imbarcazione di Legambiente sarà nell’isola dal 12 al 15 luglio per monitorare la qualità delle acque marine, denunciare la maladepurazione, le illegalità ambientali, il marine litter e le trivellazioni di petrolio che continuano a minacciare il Canale di Sicilia.

Ecco il programma completo delle iniziative

La Sicilia sarà la settima regione toccata dal tour 2017 di Goletta Verde, la storica imbarcazione di Legambiente, che farà tappa a Palermo il 12 e il 13 luglio e a Capo d’Orlando il 14 luglio.

Anche quest’anno Goletta Verde sta navigando lungo la Penisola per monitorare le qualità delle acque marine, ma anche per denunciare le illegalità ambientali, l’inquinamento, la scarsa e inefficiente depurazione dei reflui, le speculazioni edilizie, la cattiva gestione delle coste italiane, le trivellazioni di petrolio che continuano a interessare anche e soprattutto il Canale di Sicilia.

Un tour, composto da 21 tappe con arrivo finale il 12 agosto a Lignano Sabbiadoro (Ud), realizzato grazie al sostegno del CONOU, Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati, e dei partner tecnici Aquafil, Novamont, Nau!.

Un viaggio quello dell’imbarcazione ambientalista che quest’anno diventa ancor più prezioso e importante dopo la conferenza mondiale degli Oceani all’Onu dove Legambiente ha partecipato presentando un focus sul Mediterraneo, tra i mari più a rischio per inquinamento da marine litter al pari degli oceani. Legambiente ha racconto l’esperienza e i dati raccolti in questi 30 anni da Goletta Verde, rilanciando un pacchetto di proposte per contrastare questo problema che, al pari della maladepurazione e della pesca illegale, mette in serio pericolo l’ambiente, la biodiversità marina ma anche la salute dei cittadini.

In occasione dell’arrivo di Goletta Verde, Legambiente ha promosso per mercoledì 12 luglio a Palermo, alle ore 11, pulizia della spiaggetta di Sant’Erasmo nell’ambito del progetto “Clean Sea Life”. Al termine delle attività saranno presentati i dati dell’indagine beach litter effettuata nella spiaggia di Romagnolo.

 Come sempre Legambiente con il servizio Sos Goletta assegna un compito importante a cittadini e turisti, a cui chiede di segnalare situazioni anomale foriere di inquinamento delle acque: tubi che scaricano direttamente in mare ma anche chiazze sospette. Il team di tecnici che accompagna la Goletta approfondirà le denunce e le segnalazioni arrivate, per poi farle arrivare alle autorità competenti. Ancora oggi, infatti, in Italia il 25% delle acque di fognatura viene scaricato in mare, nei laghi e nei fiumi senza essere opportunamente depurato. Legambiente ricorda poi che la Penisola è soggetta a tre procedure di infrazione emanate dalla Commissione Europea nel 2004, nel 2009 e nel 2014; le prime due delle quali sono già sfociate in condanna. Per la procedura di infrazione 2004/2034 la sanzione prevista è di 62,7 milioni di euro una tantum a cui si aggiungono 347 mila euro per ogni giorno (61 milioni di euro a semestre) sino a che non saranno sanate le irregolarità.

Per segnalare il “mare sporco” ci si può collegare a www.legambiente.it/golettaverde o scrivere a [email protected] inviando una breve descrizione della situazione, l’indirizzo e le indicazioni utili per identificare il punto, le foto dello scarico o dell’area inquinata e un recapito telefonico.

Il programma completo della tappa di Goletta Verde in Sicilia

Mercoledì 12 luglio – Palermo –  Circolo Canottieri, Cala – Banchina Lupa

ore 11, pulizia della spiaggetta di Sant’Erasmo a Palermo nell’ambito del progetto “Clean Sea Life”.

Presentazione dei dati dell’indagine beach litter effettuata nella spiaggia di Romagnolo.

dalle ore 17 alle ore 20, visite guidate sulla Goletta Verde, ormeggiata al  Circolo Canottieri, Cala Bianca – Banchina Lupa.

 

ore 18, spazio bambini

  • “Impariamo a riconoscere i cetacei. Un’immersione nel blu tra delfini e balene” lezione del dott. Andrea Calascibetta. A cura del Museo di Zoologia ‘P. Doderlein’ del Sistema Museale dell’Università di Palermo;
  • Animazione e laboratori:

“Le borgate invisibili”, a cura dell’Ecomuseo urbano ‘Mare Memoria Viva’

  • “La ballata di Colapesce, una storia non inventata”, voce narrante di Felice Liotti, chitarra Pino Messina.

 

ore 18, dibattito: “L’Area Marina Protetta di Isole delle Femmine e Capo Gallo: una risorsa da salvare e rilanciare”. Partecipano: Simone Aiello (Comitato ‘Il mare di Sferracavallo’): Stefano Bologna (Sindaco di Isola delle Femmine); Maria Pia Bottino (Assessorato regionale all’Ambiente); Renato Chemello (Università di Palermo); Tata Livreri Console (Direttore AMP Isola di Ustica); Sergio Marino (Assessore all’Ambiente del Comune di Palermo) e Gianfranco Zanna (presidente Legambiente Sicilia).

 

dalle ore 19, “Yoga al tramonto”, a cura dell’Associazione ‘Il Giardino di Bea Tan’.

 

ore 20.30 e ore 22.00 performace dei ‘Bilas Brothers’.

 

 

Giovedì 13 luglio – Palermo –  Circolo Canottieri, Cala – Banchina Lupa

ore 11, conferenza stampa di presentazione dei dati dei monitoraggi eseguiti dall’equipe tecnica di Goletta Verde lungo le coste della Sicilia. 

dalle ore 17 alle ore 20, visite guidate su Goletta Verde.

 

ore 17, spiaggetta di Sant’Erasmo, liberazione di una tartaruga Caretta caretta, curata dall’Istituto Zooprofilattico della Regione Siciliana.

 

dalle ore 17 alle ore 20, “il vento tra le mani, prova il simulatore per piccole derive”, a cura della Lega Navale di Palermo.

 

ore 18, spazio bambini

  • “Le tartarughe marine del Mar Mediterraneo” lezione della prof.ssa Sabrina Lo Brutto e con l’esposizione di alcuni pezzi della collezione erpetologica. A cura del Museo di Zoologia ‘P. Doderlein’ del Sistema Museale dell’Università di Palermo;
  • Animazione e laboratori:

“In fondo al mar….ci divertiam”, a cura dell’Associazione ‘Alab Kreo&Rikreo’.

  • “La ballata di Colapesce, una storia non inventata”, voce narrante di Felice Liotti, chitarra Pino Messina.

 

dalle ore 18, “La vita nelle acque del porto!” laboratorio di biologia marina con il prof. Vincenzo Arizza, la dott.ssa Eugenia Schimmenti e il dott. Davide Iaciofano. A cura del Dipartimento STEBICEF dell’Università di Palermo;

 

ore 18, dibattito: “Quanti rifiuti ci sono in mare? Numeri e proposte per combattere il marine litter nel Mar Mediterraneo”. Partecipano: Franco Andaloro (Ispra); Serena Carpentieri (Legambiente nazionale); Dario Cartabellotta (Direttore Dipartimento Pesca – Regione Siciliana); Stefano Donati (Direttore AMP Isole Egadi); Martina Gregorietti (biologa marina).

dalle ore 19, “Yoga al tramonto”, a cura dell’Associazione ‘Il Giardino di Bea Tan’.

 

ore 20.30, concerto dei ‘Rubber Eggs’.

 

 

Venerdì 14 luglio – Porto Marina di Capo d’Orlando

ore 17,30 – 19,00                    Visite a bordo

ore 19,30, Area portuale

Incontro con cittadini, associazioni e amministratori locali sul tema:

Qualità delle acque di balneazione, paesaggio costiero, identità del territorio

 

Interverranno Gianfranco Zanna (presidente Legambiente Sicilia); Enzo Bontempo (Legambiente Nebrodi); Franco Ingrillì (sindaco di Capo d’Orlando); Francesco Federico (Marina di C. d’Orlando); Stefano Caielli (MP Network progetto Clean Sea Life); Franco Blandi (Documentarista); Francesco P.Ingrilli (Scrittore); Serena Carpentieri (Responsabile Campagne Legambiente).

Modera Salvatore Granata (Legambiente Nebrodi).

 

Sabato 15 luglio – Nella piazza di Ustica

ore 18 – Incontro pubblico sul tema “Pubblica amministrazione, tutela e legalità”.