Assenteismo, chieste sedici condanne e quattro assoluzioni

tribunale

Il pubblico ministero Cecilia Baravelli, al termine della requisitoria, ha chiesto 16 condanne e 4 assoluzioni, per gli impiegati del Comune di Palma di Montechiaro, accusati di assenteismo. Queste le richieste: 1 anno e 7 mesi di reclusione ciascuno per Salvatore Di Vincenzo, 58 anni, Ignazio Falsone, 72 anni, Fabio Marino, 55 anni, e Giuseppe Rumè, 66 anni; 1 anno e 10 mesi per Gioacchino Angelo Palermo, 63 anni; 1 anno e 5 mesi per Salvatore Salvatore Castellino, 60 anni; 1 anno e 3 mesi ciascuno per Grazia Arcadipane, 57 anni; Matteo Bordino, 65 anni; Renato Castronovo, 69 anni; Maria Collura, 60 anni; Giuseppe Calogero Petrucci, 61 anni, Anna Provenzani, 57 anni e Silvana Cancialosi, 58 anni; 1 anno ciascuno per Vittorio Inguanta, 69 anni, Rosario Salerno, 61 anni e Rosario Zarbo, 57 anni.

Per quattro imputati è stata chiesta l’assoluzione. Si tratta di: Francesco Lo Nobile, 72 anni, Baldassare Zinnanti, 69 anni, Calogero Mario Di Caro, 64 anni, e Concetta Maria Di Vincenzo, 54 anni. Il processo, in corso di svolgimento, davanti ai giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Wilma Angela Mazzara, proseguirà il 21 dicembre con le arringhe difensive. I fatti risalgono al 2014 e al 2015. I dipendenti comunali, finiti a processo, sono accusati  di essersi allontanati dal posto di lavoro, dopo avere passato regolarmente il badge.