Assenteismo al Comune: assolti 21 impiegati 

Il giudice del Tribunale di Agrigento Gianfranca Infantino ha assolto 21 persone, tutte dipendenti del Comune di Camastra, dall’accusa di interruzione di pubblico servizio perchè “il fatto non sussiste”.

Gli stessi giudici hanno anche assolto gli stessi dall’accusa di truffa per “tenuità del fatto”.

Finsce così il processo che ha visto a processo 21 impiegati del Comune di Camastra ed un ex dipendente dello stesso ente. Secondo i giudici, le loro brevi assenze dal posto di lavoro, non ebbero conseguenze sull’attività dell’Ente e non portarono loro alcun vantaggio.

L’inchiesta fu condotta dalla Procura della Repubblica di Agrigento ed ebbe inizio nel 2011.

Le persone assolte sono: Nazareno Bellomo, 61 anni; Nicola Costanza, 59 anni; Giuseppe Bonvissuto, 58 anni; Giuseppina Di Caro, 62 anni; Giuseppe Onolfo, 64 anni; Giuseppe Provenzani, 66 anni; Maria Brunco, 61 anni; Giuseppe Gaglio, 61 anni; Colomba Onolfo, 61 anni; Calogero Prato, 55 anni; Anna Maria Scibetta, 68 anni; Calogera Tesè, 68 anni; Rosalba Di Caro, 54 anni; Graziella Todaro, 56 anni; Rosa Colomba Amato, 52 anni; Maria Giovanna Di Miceli, 51 anni; Maria Messina, 54 anni; Calogero Gramaglia, 47 anni; Franco Polizzi, 46 anni, e Giuseppe Brunco, 58 anni.