Appello del sindaco alla cittadinza a partecipare alla Manifestazione contro l’isolamento della provincia

Lillo Firetto
APPELLO DEL SINDACO DI AGRIGENTO ALLA CITTADINANZA PER PARTECIPARE IN MASSA ALLA MARCIA CONTRO L’ISOLAMENTO INFRASTRUTTURALE DI SABATO 25 GENNAIO
“Viadotti incompleti, interrotti, a percorrenza alternata, insicuri. Avvallamenti, interruzioni, lavori interminabili, semafori, deviazioni, cronoprogrammi mai rispettati. Manutenzione ai minimi storici. Promesse e poi promesse. Autostrade che non sono autostrade. Strade a scorrimento veloce in cui si avanza a passo di lumaca. Agrigento paga un isolamento infrastrutturale insostenibile e attende da sempre il diritto a una viabilità che la colleghi in tempi accettabili e in sicurezza col resto dell’isola e con gli aeroporti in particolare. Facciamo sentire che siamo tanti e uniti in un solo grido. Il 25 gennaio diciamo forte che la misura è colma. Non ne possiamo più. I fondi per fare bene e subito ci sono e la priorità è una e si chiama Sicilia. Ora basta. Abbiamo esaurito la pazienza. Uniti chiederemo il rispetto di un diritto sacrosanto. Basta attese, basta chiacchiere. Un piano di interventi subito!”.
Lillo Firetto, Sindaco della Città di Agrigento.

Alla Manifestazione contro l’isolamento della provincia aderisce anche il Sunia

 Il solo modo per farsi sentire è scendere in campo per uscire dall’isolamento in cui la nostra provincia vive e che la costringe ad essere tra le ultime in Italia per qualità della vita.

Gli infiniti lavori sulla Palermo-Agrigento e sulla Caltanissetta-Agrigento, la chiusura al traffico del ponte Morandi, di molte gallerie, di arterie primarie, strade statali piene di buche e causa di incidenti mortali costituiscono un ostacolo allo sviluppo economico e sociale.

 “La manifestazione del 25 gennaio, proposta da Cgil, Cisl e Uil e condivisa da un sempre più ampio e trasversale cartello sociale ed istituzionale della nostra provincia, costituisce un momento fondamentale e un importante segnale di compattezza contro le promesse, ad oggi non mantenute, del governo regionale e nazionale”, dichiara Floriana Bruccoleri, segretario provinciale del Sunia di Agrigento.

Anche il Sunia con tutti i suoi sportelli aderisce alla manifestazione e sarà presente accanto alle istituzioni ed ai sindacati e soprattutto a tutti i cittadini che ormai sono stanchi di rimanere in silenzio ad aspettare che qualcuno li ascolti.

La manifestazione avrà inizio nei pressi della rotonda “Giunone” di Agrigento e terminerà alla rotonda della “Strada degli Scrittori. 

   Non possiamo più  attendere, facciano sentire la nostra voce ai governanti regionali e nazionali, all’Anas, alle Ferrovie dello Stato e a tutti gli enti e le istituzioni competenti!!!