Anziano presta 3.900 alla badante che sparisce portando via l’oro

Si è fatta anticipare 3.900 euro, ma nel frattempo ha rubato due anelli, un bracciale e una collana con crocifisso, tutti oggetti in oro risalenti agli anni settanta. A denunciare, per furto, la sua badante, quarantaquattrenne, rumena, è stato un pensionato di Naro, di 74 anni. L’anziano, visto il rapporto che si era instaurato, aveva anche stipulato in suo favore un’assicurazione sulla sua vita, con la donna unica beneficiaria, dal valore di 100 mila euro. Ma la badante è sparita nel nulla. All’anziano pensionato non è rimasto altro da fare che rivolgersi alla polizia. Si è recato al Commissariato di Canicattì, e formalizzato la denuncia.

La donna era al servizio del narese dallo scorso mese di gennaio, occupandosi delle pulizie della casa, di cucinare e di tenere compagnia al pensionato. Lo scorso giugno, ha riferito all’uomo di dovere tornare per alcuni giorni in Romania. Quindi è partita a fine giugno, facendosi anticipare 3.000 euro, che a suo dire avrebbe restituito mensilmente. Alcuni giorni dopo il 74enne si è visto contattare dalla stessa, con la richiesta di altri 900 euro. Soldi che il narese ha inviato tramite bonifico.

Con il passare dei giorni poi, però, il pensionato ha iniziato a sospettare che quella donna non sarebbe mai più tornata. Ha controllato l’armadio della camera da letto, ed ha scoperto il furto dell’oro di famiglia.