Anziano cadavere legato mani e piedi, disposta l’autopsia

Il sostituto procuratore della Repubblica di Agrigento, Chiara Bisso, coordinata dal procuratore capo Luigi Patronaggio, ha disposto l’autopsia, per chiarire le cause di morte del pensionato ottantanovenne Michelangelo Marchese, trovato cadavere e legato mani e piedi, all’interno della sua abitazione di via Pietro Attardo, nel centro storico di Palma di Montechiaro. Ed era anche insanguinato.

Ad indagare sulla brutta vicenda i carabinieri del Reparto Operativo di Agrigento e la Procura. Ancora nelle ultime ore, i militari dell’Arma hanno ascoltato familiari, parenti, vicini di casa, conoscenti, e la badante romena dell’anziano. Nulla si conosce sul contenuto delle loro dichiarazioni, e c’è il massimo riserbo

Si segue la pista della rapina finita male, e non solo. Non convince quella casa messa a soqquadro. Quasi sicuramente la vittima ha fatto entrare in casa chi poi lo ha legato e forze anche picchiato. Una certezza maturata dall’assenza di segni di effrazione da scasso a porta o finestre.