Ancora un successo per “Il Sud che suona”

Dopo il successo di pubblico a settembre  nella Valle dei Templi, davanti il Tempio di Giunone,  lo spettacolo “ Il Sud che suona”  e’ stato  presentato a Zafferana Etnea per la prima giornata dell’Ottobrata, manifestazione di promozione dei prodotti della terra che coinvolge l’area del Catanese.    Successo di pubblico per la formazione agrigentina nata dall’idea di  Giovanni Di Maida e Lello Casesa che hanno elaborato uno spettacolo originale per promuovere il Sud e l’area mediterranea in Italia ed all’estero.  IL VIDEO >>>>

Un cast di musicisti ed artisti di maturata esperienza diretti da Mimmo Pontillo con la voce di Cristina Mazzacaro, interprete della cultura Napoletana, Alexandra Di Maida e la voce  di Peppe Sciortino, cantore della Tradizione Siciliana.  Il progetto “ Il Sud che Suona “ nasce  dalla fantasia di questi artisti che girano mondo da quasi mezzo secolo tra le piazze, le strade e i quartieri del meridione tra serenate, pizziche  e tarantelle. Un repertorio di brani tradizionali napoletani, pugliesi e della Sicilia per raccontare come le tammorre, la pizzica e la tarantella possono fondersi  creando  una  atmosfera esplosiva  con ritmi e melodie tipiche dell’area del Sud.  

Un percorso musicale, voluto dall’Associazione duemila, presidduta da Lorenzo Di Blasi che ha messo sul palcoscenico le diverse  esperienze provenienti dalla musica popolare, etnica e folklorica per parlare di Sud.

Prossimo appuntamento il 7 ottobre presso il Teatro Regina Margherita di Racalmuto insieme ad altri appuntamenti in cantiere programmati in Sicilia.